Recensione Asciugatrice AEG Sensidry

Un’asciugatrice o asciugabiancheria di AEG si profila come un prodotto di ottima qualità, pensato per venire incontro alle necessità dei consumatori più esigenti.
L’azienda nasce quando l’ingegnere Emil Rathenau, di Berlino, decise di acquistare il brevetto della lampadina di Edison, per produrla e commerciarla in Germania nel lontano 1883.
Da allora l’azienda si è distinta sempre sul mercato, per l’intuito nel precorrere i tempi, per l’abilità con cui riusciva ad indovinare i prodotti giusti da piazzare sul mercato in un determinato momento.

I suoi prodotti, sempre innovativi, hanno dettato gli standard industriali nel corso degli anni. Oggi la AEG è una notissima azienda che si distingue per l’attenzione e la cura dei materiali e il livello alto dei suoi elettrodomestici.
Le asciugatrici della AEG, sono pensate in un’ ottica di razionalizzazione dei consumi di elettricità e di risparmio del tempo. Sono macchine potenti ma nello stesso tempo delicate con i tessuti.

Uno dei fiori all’occhiello della AEG è la linea di asciugatrici denominata Sensidry. Sono elettrodomestici che hanno un consumo di energia elettrica molto ridotto. Grazie al sistema a pompa di calore, che si avvale di principi di termodinamica, per riscaldare l’aria da convogliare nel cestello, garantiscono una riduzione del 40% dei consumi di elettricità, rispetto ad una Classe A.
Ma questo tipo di asciugatrici sono in grado di asciugare il bucato ad una temperatura più bassa, rispetto alle classiche asciugabiancheria elettriche, con vantaggi per i capi (che non vengono sciupati) e di tempo (impiegano un tempo minore per raggiungere la giusta temperatura). Insomma con questo sistema, l’inconveniente del consumo eccessivo di energia elettrica può essere dimenticato.
I costi maggiori di questo tipo di apparecchio, sono supportati dal beneficio a lungo termine che se ne ricava.

La tecnologia AEG SensiDry assorbe l’umidità dal tessuto ad una temperatura del 50% inferiore rispetto alle asciugabiancheria standard, senza allungare significativamente il tempo di asciugatura. Troviamo poi la tecnologia Prosense, che assorbe l’umidità dal tessuto ad una temperatura del 50% inferiore rispetto alle asciugabiancheria standard, senza allungare significativamente il tempo di asciugatura. Temperature di asciugatura più basse, maggiore delicatezza e minori consumi energetici.

L’asciugatrice AEG, è una macchina disponibile in vari modelli che si avvale di un’ innovativa tecnologia che le permette di essere più silenziosa e più efficiente. Alcuni modelli sono dotati di uno speciale dispositivo, che inverte la direzione in cui gira il tamburo, in modo che i capi non si appallottolino all’interno. In questo modo si formano meno pieghe.
Le asciugatrici della AEG sono macchine che per la loro qualità, possono essere equiparate a quelle professionali.