Come Preparare Vellutata di Asparagi

Vuoi gustare una deliziosa vellutata di asparagi? Prova questa ricetta di sicuro successo.

Se vuoi poi, quando gli asparagi sono nel pieno della loro stagione e quindi a prezzo conveniente, puoi anche congelarla e gustarla nel giro di sei mesi, basta scaldarla a fuoco basso e guarnirla. Inoltre si tratta di un piatto che può essere consumato nei giorni successivi e anche portato al lavoro, se si dispone di uno strumento adatto, come quelli indicati su questo sito sugli scaldavivande.

Occorrente
500 gr. asparagi
3 patata piccole
1 porro
Una confezione da 400 gr. di gnocchetti di patate
Una bustina di zafferano
Panna da cucina
Parmigiano grattugiato
Prezzemolo e menta tritati
Sale e pepe

Pulisci gli asparagi eliminando la parte più dura del gambo, raschiali leggermente e lavali, quindi tagliali a tocchetti. Separa le punte e lessale in acqua salata lasciandole al dente. Pulisci il porro e le patate, tagliali a pezzetti e mettilli con i gambi degli asparagi in una pentola con un litro d’acqua, sale e pepe e falli bollire lentamente per circa 40 minuti.

Togli la pentola dal fuoco e riduci in purè il composto con un frullatore a immersione o meglio ancora con un passaverdure che eliminerà ogni fila dai gambi degli asparagi. Rimetti sul fuoco, aggiungi la panna, il trito di erbe e riporta a ebollizione, mescolando di continuo. Spegni e tieni in caldo.

Cuoci gli gnocchi in una pentola con abbondante acqua salata e in cui avrai fatto sciogliere una bustina di zafferano e tirali su quando vengono a galla. Versali nella pentola della vellutata. Servi la minestra versandola nei piatti e guarnendola con le punte degli asparagi, una macinata di pepe fresco, un filo d’olio e del parmigiano grattugiato.