Come Fare Peposo alla Fornacina

Il Peposo alla Fornacina è figlio di un’antichissima tradizione culinaria archeologica toscana. Sulla nascita di questo piatto, una storia racconta che un cavatore di marmo, sceso a Firenze per lavorare alla costruzione del Duomo, condivise questa pietanza con i compagni di fatica, i “Fornacini dell’Impruneta”, graziosa frazione situata nel cuore del Chianti. In questa guida, ecco i passi per riprodurre questo saporitissimo piatto.

Occorrente
1 kg di muscolo di manzo tagliato a spezzatino
1 capo d’aglio, diviso in spicchi e sbucciato
1 bicchiere di vino rosso, non troppo forte
2 o 3 cucchiai di concentrato di pomodoro sciolto in poca acqua calda
1 cucchiaio di pepe nero macinato
Sale

Disponi tutti gli ingredienti elencati a fianco in una pentola, meglio se di coccio. È interessante sapere che la cottura della terracotta è storicamente legata a quella di questo piatto. Quindi, durante la preparazione usa utensili in coccio, perché il sapore del “Peposo alla Fornacina” proviene proprio da questo segreto.

Cuoci tutto in forno a temperatura moderata, circa 140-160 gradi per 3 ore. Regolati personalmente, dando un’occhiata ogni tanto alla cottura in modo da terminare quando la carne risulterà tenera. I Fornacini dell’Impruneta ancora oggi, secondo rispettabile tradizione, cuociono questo piatto con lo stesso calore adoperato per cuocere la terracotta.

Durante la cottura, mescola ogni tanto il preparato e aggiungi, se ritieni necessario, dell’altra acqua bollente. Una volta terminata la cottura, servi il “Peposo alla Fornacina” su fette di pane, meglio se toscano, abbrustolite. Tagliale finemente o grossolanamente secondo il tuo gusto personale. Servi il piatto molto caldo.