Come Rinvasare i Gerani

Tra Febbraio, nei climi piu’ miti, ed Aprile, nei climi piu’ rigidi, e’ il momento di pensare a rinvasare i gerani, così da assicurarsi un rigoglio di foglie e fiori per tutta la primavera e l’estate ed anche di piu’. Le piante che hanno trascorso l’inverno all’aperto o in condizioni difficili devono essere ripulite da tutte le parti secche ed ammuffite, dagli steli rotti o secchi. Se poi le piante, non fossero state rinvasate o rabboccate in autunno, occorre provvedere adesso.

Occorrente
Terriccio per gerani
Eventuale vaso nuovo
Argilla Espansa
Stallatico o concime per piante fiorite granulare

Tagliare le parti secche ed ammuffite, tagliare poi tutta la vegetazione a 15, 20 centimetri dal terreno, inumidire bene il terreno così da estrarre con piu’ facilita’ la pianta dal vaso.

Afferrare la pianta al colletto ed estrarla con delicatezza.
Preparare del terriccio fresco e leggero mischiando allo stesso un pugno di concime granulare per gerani o meglio ancora, dello stallatico.
Riporre sul fondo del vaso uno strato di argilla espansa ed uno strato del terriccio preparato.
Pulire la panetta di terra dei gerani con la mano, con molta delicatezza rimuovete il terriccio superfluo ed eventualmente, con una forbice affilata eventuali radici rovinate, ammuffite o danneggiate durante l’estrazione della pianta dal vaso.

Appoggiare infine la pianta dentro al vaso ed introdurre il terriccio nuovo avendo cura che questo scivoli e riempia bene anche i lati della panetta, ricoprire la stessa con una o due dita di terriccio avendo cura di lasciare uno spazio dal bordo di almeno 2 centimetri per consentire poi le corrette annaffiature.
Annaffiare bene ed infine riporre il vaso in luogo luminoso ma, almeno fino a fine Aprile, al riparo.