Come Pulire la Canna Fumaria

Con l’arrivo della primavera e della bella stagione, il freddo intenso rappresenta ormai solo un ricordo e quindi è possibile spegnere il caminetto. A tal proposito, ti consiglio di leggere la mia guida nella quale ti darò dei consigli molto validi per poterti prendere cura della canna fumaria, affinché sia pronta per poter essere utilizzata nella prossima stagione fredda.

Per iniziare, per riuscire in questa impresa, la prima cosa che dovrai fare è quella di sapere dove è collocata la canna fumaria. Vale a dire, se la canna fumaria è su un terrazzo o su un tetto livellato, non ci saranno problemi per raggiungerla, mentre se è collocata sul bordo del tetto o su un piano inclinato, in questo caso, dovrai munirti di tutte le protezioni.

Per potere pulire una canna fumaria in maniera efficace, è necessario operare dall’alto, inserendo una sorta di spazzola (scovolo), che percorra l’intera canna fino ad arrivare al pavimento del caminetto. La spazzola dovrà essere grande quanto il diametro della canna fumaria, in modo da staccare completamente la fuliggine che si è formata sulle pareti della canna stessa.

Se la canna fumaria è molto lunga, in questo caso dovrai legare una corda alla spazzola, e successivamente dovrai legare all’estremità libera un peso facendo attenzione che il peso stesso scenda molto lentamente verso il pavimento del camino per non creare danni. Se la canna fumaria ha dei gomiti, in questo caso ti occorrerà l’aiuto di qualcuno, perché dovrai usare una corda da srotolare all’interno della canna fumaria che poi dovrai farla tirare verso il basso nel momento in cui la spazzola si ferma sul gomito.